Banner

Il Bilancio Partecipato

Il Bilancio Partecipato 2013

E-mail Stampa PDF

ROCCA MASSIMA, al via il Bilancio Partecipato 2013

 

"Norme e tradizioni rendono i bilanci degli enti locali piuttosto complessi - commenta l'assessore al bilancio del Comune di Rocca Massima Angelo Coriddi -, tanto che nella maggior parte dei casi vengono considerati un argomento per addetti ai lavori.

 

Ma così non deve essere: perciò da tempo l'Amministrazione comunale sta sperimentando forme di partecipazione e socializzazione dei bilanci, per renderli sempre più materia accessibile a tutti".

Gli  uffici comunali sono al lavoro per predisporrre il bilancio di previsione 2013, il documento fondamentale di programmazione economica del Comune.

 

L’ Amministrazione ha voluto aprire un filo diretto con i Cittadini e le Associazioni del territorio utilizzando vari momenti di incontro in cui raccogliere i suggerimenti che provengono sulle tematiche di volta in volta espresse.

 

Scarica il questionario_bilancio_partecipato_2013

Io Partecipo 2013

 

-         Come coinvolgere attivamente i cittadini nelle decisioni che li riguardano?

-         Quali modalità di partecipazione sono più adeguate al Comune  e come potrebbero essere messe in campo?

-         Come facilitare l’inclusione delle fasce più deboli della popolazione, dei giovani e degli anziani?

-         Come valorizzare il ruolo delle risorse associative locali?

 

  1. Per diffondere le informazioni sulle scelte del Comune;
  2. Per raccogliere i bisogni degli abitanti riguardo ai principali ambiti della vita cittadina;
  3. Per recuperare il valore della partecipazione e della cittadinanza attiva;
  4. Per scrivere un regolamento della partecipazione insieme ai cittadini.

 

IO PARTECIPO

Continua il  percorso di partecipazione avviato dal Comune di Rocca Massima.

Si realizza con un percorso che coinvolge i cittadini in prima persona nell’individuazione delle priorità di investimento in alcuni ambiti delle politiche comunali.

 

Di cosa si parla?

 

Il percorso prevede che i rappresentanti degli organi comunali, i rappresentanti delle associazioni attive sul territorio, i giovani ed i loro gruppi e i cittadini del comune, individuino nel corso di momenti strutturati di confronto le possibili risposte a domande importanti quali:

Come coinvolgere attivamente i cittadini nelle decisioni che li riguardano?

Quali modalità di partecipazione sono più adeguate al Comune  e come potrebbero essere messe in campo?

Come facilitare l’inclusione delle fasce più deboli della popolazione, dei giovani e degli anziani?

Come valorizzare il ruolo delle risorse associative locali?

 

Gli ambiti di intervento per il 2013


Le proposte sinora raccolte riguardano:


POLITICHE SOCIALI E SICUREZZA:

-         Le politiche sociali e la salute dei cittadini

-         Il sostegno al reddito e l’inclusione sociale

-         La Sicurezza urbana

-         Gli Anziani ed il Centro sociale Anziani

-         I Giovani ed il Centro di aggregazione giovanile

-         Il Punto Informagiovani

-         Iniziative a favore dei bambini ed adolescenti

 

CULTURA AMBIENTE E TERRITORIO:

-         L’educazione ambientale e la Raccolta differenziata

-         La Promozione del territorio ed il turismo

-         La promozione della Cultura rurale

-         L’Arredo urbano

 

AGRICOLTURA

-         La Valorizzazione dell’Olivicultura rocchigiana e del prodotto tipico

 

LE ORIGINI DEL BILANCIO PARTECIPATO

Il trattato di Maastricht, il Libro Bianco sulla Governance della Commissione UE e la Costituzione Europea recentemente approvata assumono il concetto di 'sussidiarietà' come uno dei principi-guida dell'Unione Europea. L'accezione che i due documenti danno del termine è molto diversa da quella che ha costituito uno dei fondamenti della Dottrina Sociale della Chiesa, dove l'uomo era visto come principio, soggetto e fine di una società dove impegnare la propria creatività e la propria capacità di iniziativa, con senso di responsabilità personale e collettiva. Per come viene maggioritariamente letto oggi, infatti, il principio di sussidiarietà non rappresenta la base di un rinnovato umanesimo. Al contrario, allude ad un crescente disinteresse per la collocazione dell'essere umano al centro dell'economia e della costruzione degli ordinamenti statali.

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 08 Febbraio 2013 16:31 ) Leggi tutto...
 

Il sito del Comune di Rocca Massima utilizza cookie tecnici, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.
Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e vedere la nostra informativa sulla privacy, clicca qui.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.

EU Cookie Directive Module Information